20 ottobre 2013

Fashion Playlist - Calibro35 by LaFetch



Vi sarete domandati dov'è finito il post di LaFetch!? Mea Culpa! Ho avuto un weekend da leoni e questo mi ha materialmente distolta dalla pubblicazione della recensione di Federica! Ma anche se con un giorno di ritardo, eccola finalmente pubblicata!!! Oggi ci parla di Calibro35:
Federica Farassini, Biella, 26 anni, cantante e appassionata di diversi generi musicali.

Ieri verso le 22.00 mi invia un msg con scritto:"Là ma pubblichiamo?!" E io:"Si si come no prima di mezza notte mi libero e metto tutto in rete"..... Spero che non se la sia presa.

La Fetch: con la sua ironia, sfacciataggine e competenza scrive su LesMademoiselles per arricchire il blog di una delle arti che più ha riempito la nostra vita: la musica.






This is a special contribution of a dear friend of mine and partner in crime: Federica Farassini. She was born in Biella, 26 years ago, singer and passionate of many different musical genres! 
I'm sorry for the delay of the publication
Federica (LaFetch) collaborates with LesMademoiselles in order to enrich the fashion blog talking about one of the art which has more colours in life: Music. Today she will talk about the Calibro35, with the irony and the impudence that inscribe her. 
Enjoy your selves, Laura





Calibro 35 - Traditori di tutti
Nel 2009 gli Afterhours sono andati a Sanremo con il brano 'Il paese è reale'. Da lì a poco uscì una delle compilation più fighe che io abbia mai ascoltato da 26 anni a questa parte: 'Afterhours presentano: il paese è reale (19 Artisti per un paese
migliore)'; insomma hanno messo insieme il meglio della musica underground italiana (= quelli che spaccano già da anni, ma che non hanno ancora raggiunto il mainstream). Beh, quella compilation l'ho comprata, l'ho ascoltata fino allo sfinimento e l'ho amata tanto. Grazie a questo bel progetto ho potuto scoprire un sacco di Artisti che fino a quel momento (ahimè) mi erano sconosciuti, tra cui i Calibro 35. Questa band è qualcosa di incredibile. La formazione comprende: Massimo Martellotta, Enrico Gabrielli, Fabio Rondanini e Luca Cavina, gente scarsa insomma. Questo quintetto si approccia al pubblico con un genere che definirei insolito, infatti sono partiti facendo cover delle colonne sonore dei film polizziotteschi italiani degli anni '70, per poi, mantenendo sempre comunque il sound che li contraddistingue, comporre pezzi propri.

L'album di inediti, in uscita lunedì 21 ottobre, è interamente ispirato dal libro del 1966 di Giorgio Scerbanenco, 'Traditori di tutti' per l'appunto, che racconta la storia di Giovanna costretta a sposare un uomo che non ama dopo un delicato intervento chirurgico che le ridona la verginità, e che finirà crivellata di colpi insieme al suo amante Silvano nei pressi del Naviglio Pavese.

Il groove di questo album è, come sempre, geniale.
Qui vi diamo un'anticipazione di quel che sarà l'abum (che comunque può essere ascoltato in streaming - se proprio non resistete fino a lunedì - qui: http://www.rockit.it/calibro35/album/traditori-di-tutti/23759): http://www.youtube.com/watch?v=_lWwDKnF1wE&hd=1

Io vi consiglio caldamente di andare a vedere un live di questa band. Io li ho visti un paio di volte, durante due dei loro tour, e vi assicuro che lo spettacolo ed il divertimento sono assicurati.
Tecnici, precisi, fautori di un contemporary vintage (che va tanto di moda di questi tempi) coi controcazzi, divertenti ed eleganti. Direi che di motivi per ascoltare questa band ne avete quanti ne volete.




Calibro 35 - Traditori di tutti
In 2009 Afterhours released one of the compilation that more impressed me in the last 26 years. In this album they introduced to the mainstream the best of the underground Italian music and, thanks to them, I've known the band that we're going to talk about today: Calibro 35.
This band is amazing, it includes: Massimo Martellotta, Enrico Gabrielli, Fabio Rondanini e Luca Cavina, all musicians with M capital letter. This quartet plays a genre that I'd define unusual, in fact they began their career together playing cover songs from the soundtracks of '70s Italian crime dramas, for then, always keeping their distinctive sound, write their own songs.
The album is all unreleased yet, it'll be released on Monday 10/21, and it's all inspired by the 1966 book by Giorgio Scerbanenco, 'Traditori di tutti', that is about the story of Giovanna who has been forced to marry a man she doesn't love after a delicate operation that is going to give her back her virginity, and that will end up riddled with bullets together with her lover Silvano somewhere close to Milan.
This album's groove is, as usual, brilliant.
Here you can find a preview of what this album will be (but if you can't resist until Monday you can find it in streaming here: http://www.rockit.it/calibro35/album/traditori-di-tutti/23759): http://www.youtube.com/watch?v=_lWwDKnF1wE&hd=1

I heartily recommend you to see this band live. I saw them twice and I can assure that you won't be disappointed.
Technical, precise, promoter of a perfect contemporary vintage (that is so fashion lastly), funny and classy.
I think you've got enough reasons to listen to this band.


Nessun commento:

Posta un commento