07 dicembre 2013

Fashion Playlist - Jack Savoretti by LaFetch


LaFetch
A sorpresa, ecco il post di LaFetch! Federica Farassini da Torino, ascolta musica tutto il giorno e ci recensisce soltanto gruppi e cantanti che la colpiscono per qualità speciali tra cui: raffinatezza, bravura, classe ricercatezza e talvolta tira fuori artisti ancora sconosciuti di cui si risente parlare alla radio soltanto qualche anno dopo! Per la sua finezza e il suo gusto è un onore avere la mia cara amica e collega di bravate Federica Farassini come ospite nel nostro blog. 26 anni, nata a Biella, cantante e appassionata di musica, critica e irriverente, saprebbe uscire dal coro in ogni occasione; LaFetch collabora con LesMademoiselles per arricchire il blog con l'arte che più di ogni altra colora la nostra vita: la musica! Oggi ci parla di Jack Savoretti, un altro cantante che l'ha colpita per ricercatezza e finezza……o forse perché oltre a essere bravo sembra essere anche molto carino!? Lo scoprirete leggendo!! Divertitevi, Laura!

Jack Savoretti




My dear friend and partner in crime, Federica Farassini tells us about music. 26 years old, she was born in Biella, singer and fond in music. She is critical and disrespectful, also in the private life; LaFetch collaborates with LesMademoiselles in order to enrich the blog with the quality of written critiques thanks to her experience. Today she tells us about Jack Savoretti! Enjoy, Laura!
Jack Savoretti

Era una domenica d'inizio ottobre, lo ricordo bene. E come tutti voi sapete, tendenzialmente la domenica è una giornata un po' sciapa. Ti alzi tardi, con un probabile hangover sulle spalle, mangi cose a caso, e torni a letto attendendo che qualche tuo amico/a ti proponga programmi "interessanti". Beh insomma, ero a letto per il riposino pomeridiano e ho aperto youtube. La homepage mi proponeva, al solito, un sacco di schifezze o cose non interessanti e tra le altre ho visto la miniatura di questo video: http://www.youtube.com/watch?v=PQRxBbeZ11c&hd=1
Ammetto la bassezza del pensiero (ma ricordiamoci le premesse precedenti legate alla domenica pomeriggio), ho aperto il video solo ed esclusivamente perchè il protagonista era un figo. Beh, effettivamente si è rivelato un bel ragazzo, ma la cosa che in realtà più mi ha colpito è stata la sua voce. WOW. Graffiata, tormentata, toccante. Ho guardato il video con gli occhi sbarrati e dopodichè sono andata ad informarmi su chi fosse costui: Jack Savoretti, 1983, anglo-italiano (padre genovese, parla perfettamente italiano e in un'intervista - sì, mi sono infognata - dichiara che le sue radici musicali sono riscontrabili nel cantautorato genovese degli anni '70), tre album all'attivo e questo singolo in previsione del quarto.
C'è chi l'ha paragonato a Bob Dylan (?!), chi a Simon & Garfunkel (aridaje ?!), ma a me lui piace perchè fa un pop melodico con venature folk e country (dove a questo punto, se proprio un paragone si deve fare, lo paragonerei a Johnny Cash) con una contemporaneità non comune. Un po' (tanto) mi ricorda anche il mio adorato Paolo Nutini, sarà il nome. In ogni caso, si sa che io per un uomo che si esibisce chitarra-e-voce impazzisco, e questo è proprio il caso: Jack Savoretti non propone nulla di nuovo, ma ha la capacità di rinnovare emozioni già conosciute con un'intensità che da un po' non trovavo in nessun Artista.
Ora si aspetta il nuovo album e il tour. Bravo. E bello (che non guasta).


 Jack Savoretti
It was one of the first Sundays of October, I can remember it. And as everyone knows , basically, Sunday is a tasteless day. You wake up late in the morning, with a probable hangover on your back, eat casual things and then you go back to bed waiting for some friend proposing something interesting to do. Well, so I was in bed for the afternoon rest and I opened youtube. The homepage proposed me, as usual, a lot of sleaze or not interesting things and between the others I saw the miniature of this video: http://www.youtube.com/watch?v=PQRxBbeZ11c&hd=1
I admit the shallowness of my thought (but you have to remember the forewords about lazy Sundays), I opened the video only and exclusively because the protagonist was hip. Indeed he is, but the thing that most struck me has been his voice. WOW. Scratched, troubled, touching. I looked at the video with eyes wide with wonder and then I looked for some more infos about him: Jack Savoretti, 1983, Anglo-Italian, three albums out and this single forecasting the fourth.
Someone compared him to Bob Dylan (?!), someone else to Simon & Garfunkel (again ?!), but I like him because he plays a melodic pop with folk and country veins (and so, if really we have to compare him to someone I'd compare him to Johnny Cash) with a not common contemporaneity. He also remembers me (a lot) my endless love Paolo Nutini, maybe because of the name. Anyways, is known that I rave for a man performing only with acoustic guitar and voice, and this is the precisely what I mean: Jack Savoretti doesn't propose something new, but he has the talent to renew emotions already known with the intensity that I couldn't find in anyone else since a while.
Jack Savoretti
Now I'm waiting for the new album and for the tour. Bravo. And good-looking (that don't hurt).

Nessun commento:

Posta un commento